domenica , 21 luglio 2019
Novità
Home » miscellanea » ATTENDENDO IL PRIMO ENGAGE

ATTENDENDO IL PRIMO ENGAGE

Dopo l’euforia della prima amichevole, a Vercelli è venuto il tempo di fare le cose con più serietà. Ieri sera si è tenuta una riunione al campo YKK fra coach Adriano Varra, il presidente Marco Mangino ed il team manager Emanuele Trotti, i quali hanno successivamente parlato alla squadra nello spogliatoio. Il succo del discorso è molto semplice: è giunto il momento di dimenticare l’euforia di aver ritrovato un ambiente ed un gruppo per applicarsi in modo decisamente più serio e scrupoloso agli allenamenti. Il rugby infatti si sa che è sacrificio e sudore e solo con un buon allenamento si può pensare di raggiungere certi obbiettivi. A complicare la situazione c’è anche il fatto che puntualmente sono arrivati i primi infortuni; infatti durante l’allenamento di martedì scorso 16 settembre si sono infortunati sia Eughen Hajimeli sia Lorenzo Carlone purtroppo in maniera piuttosto seria. Si parla infatti di circa un mese di stop per il primo a causa di una sospetta frattura del tarso e metatarso, mentre per il secondo le cose sono un po’ più complicate visto che si parla di legamento laterale del ginocchio. Lorenzo si sottoporrà in settimana alle visite adeguate e solo allora sapremo la tempistica di guarigione. I due infortuni si aggiungono a quello occorso a Davide Negro durante la prima settimana di allenamenti; per lui si parla di distorsione alla caviglia ma il suo rientro potrebbe essere ormai imminente. Per non dimenticare poi i molteplici acciacchi che letteralmente bloccano Nicola Busto. Ma non ci sono solo cattive notizie in questa settimana che sembra interminabile ed irrimediabilmente funesta: si è rivisto infatti sul campo Andrea Scaglia, meglio conosciuto come Spugna, ormai prossimo al rientro ufficiale da un lungo infortunio. Rientrano in rosa inoltre Caris Lambertini, Alessandro Cesari e Davide Gennaro. Intanto domani 21 settembre i ragazzi saranno impegnati in un ennesimo impegnativo test-match contro l’Alessandria, formazione che milita nel campionato C elite.
Sarà la fine dell’estate o la stanchezza per i frequenti allenamenti, ma vi assicuro che sul campo si respira un’aria di attesa come se stesse per giungere l’apocalisse: è un misto di agitazione, paura, ansia e voglia di fare. La verità è che il campionato è alle porte ed il Vercelli Rugby non vuole assolutamente sfigurare. Forza ragazzi!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*