domenica , 21 luglio 2019
Novità
Home » miscellanea » Giovedì 20 settembre 2007

Giovedì 20 settembre 2007

Coppa Italia: a Casale si porta in vantaggio di due set prima di arrendersi 3-2
 

IBL BIOENERGIA CASALE-S2M VOLLEY MOKAOR VC 3-2

(22-25; 19-25; 25-17; 25-17; 15-9)
 

IBL BIOENERGIA CASALE: Russo 3, Ventura 21, Pichierri 12, Novi 10, Causevic 7, Elli 14, Trusso (L); Bertiglia 10, Auxilia, Cappa ne, Vizio ne, Righetto (L) ne. All. Enrico Mazzola. Vice-all. Massimo Lotta.
Ace 8 (Bertiglia e Ventura 2; Elli, Novi, Pichierri e Russo 1).

Muri 13 (Elli 5; Bertiglia 3; Pichierri 2; Causevic, Novi e Ventura 1).

Battute sbagliate: 12. Errori-punto totali: 32.  

 

S2M VOLLEY MOKAOR VC: Siega 3, Fabbian 14, Segnan 10, Olivieri 19, Raimondi 9, Negro 5, Zardo (L); Borrini Roberta (L), Zambon 1, Borrini Federica ne, Chieregato ne, Di Rosa ne. All. Alberto Colombo. Vice-all. Renato Piccolo.

Ace 5 (Segnan 3; Fabbian e Negro 1).

Muri 4 (Olivieri, Raimondi, Segnan e Siega 1).

Battute sbagliate: 9. Errori-punto totali: 29.

 

ARBITRI: Giuseppe Lizzari e Mauro Lunardon di Torino.
 

CASALE MONFERRATO (AL) – L’S2M Volley Mokaor Vercelli ha sfiorato il colpaccio. Partita alla volta di Casale Monferrato con l’intento di dare fastidio, per quanto possibile, all’IBL Bioenergia di serie B1, per due set ha invece cullato addirittura il sogno di portare una casa una vittoria insperata, prima di subire il ritorno di una squadra fornita di valide individualità e cedere per 3-2. Nonostante l’indisponibilità, causa sintomi influenzali, della centrale e capitana Valentina Di Rosa (comunque presente in panchina) e della giovane ala Martina Atanassi, fin dal primo scambio del match la compagine di Alberto Colombo e Renato Piccolo non ha dato respiro alle quotate avversarie sfoderando un muro-difesa granitico, un gioco preciso e facendo leva su un’ampia gamma di soluzioni offensive, alternando schiacciate e palle piazzate, per penetrare nelle maglie monferrine. Nel primo set le vercellesi, trascinate dall’opposta Caludia Olivieri e dalla centrale Federica Segnan, hanno avuto la meglio per 22-25 restando sempre in vantaggio e vanificando nel finale un tentativo di sorpasso delle padrone di casa. Il secondo set è stato un capolavoro collettivo di tecnica e di astuzia che ha disorientato le monferrine, costrette ad arrendersi a 19; sugli scudi ancora Olivieri, le schiacciatrici-ricevitrici Nicole Fabbian e Laura Raimondi, imbeccate al bacio da Yleana Siega, e Segnan in battuta. Solo dalla terza frazione le padrone di casa sono riuscite a far fruttare la propria esperienza nei campionati nazionali, due su tutte la schiacciatrice-ricettrice Alessandra Ventura (miglior realizzatrice con 21 punti) e la centrale Maria Luisa Elli (14), già protagonista in serie A1 con l’Asystel Novara. Buona prestazione anche per il giovane opposto Benedetta Bertiglia, in campo dal secondo periodo, con 10 marcature. Archiviati terzo e quarto parziale con un duplice 25-17, il gruppo di Enrico Mazzola e Massimo Lotta si è poi aggiudicato il tie-break per 15-9, non senza dover però sfoderare tutte le energie rimaste per aver ragione di una squadra non doma, che ha mostrato siginificativi miglioramenti rispetto alla prestazione di quattro giorni prima a Settimo Torinese, dove si arrese per 3-1 al Lilliput. Incamerato il primo punto in Coppa Italia, ora le bicciolane sono attese dalla sfida di sabato prossimo a Ivrea, sul terreno (la palestra del liceo “Gramsci” di via Ezio Alberton 10) dell’Email.it Canavese Volley, ancora a quota zero nella classifica del girone 2. Fischio d’inizio alle ore 21.

 

L’S2M Mokaor si presenta sul parquet del PalaFerraris con Claudia Olivieri in diagonale alla regista Yleana Siega, Simona Negro e Federica Segnan al centro, Nicole Fabbian e Laura Raimondi di mano e Carolina Zardo libero. Lo starting-six monferrino è formato da Paola Russo, Martina Novi, Maria Luisa Elli, Irene Pichierri, Alessandra Ventura, Mia Causevic e il libero Michela Trusso.

Nel primo set l’IBL Bioenergia parte con il piede sbagliato, con tre errori consecutivi, e l’S2M con quello giusto, pungendo in servizio con Segnan e in fase di cambio palla con Olivieri e Negro, la quale manda tutti al primo riposo comandato sul 5-8. Le vercellesi giocano con attenzione e fanno impazzire il muro-difesa monferrino con abili attacchi piazzati: il pallonetto di Olivieri dell’8-13 induce Mazzola a chiedere time-out. Causevic ed Elli provano a riportare sotto Casale, ma l’S2M gira sul 13-16 grazie a due schiacciate fuori di Ventura. Un’invasione fischiata a Russo scatena le proteste del coach di casa: per lui una penalizzazione e ospiti sul 16-21. Le juniorine reagiscono e pareggiano a 22, approfittando di un calo bicciolano in ricezione e palleggio. La giovane Bertiglia avvicenda Novi, mentre Roberta Borrini dà il cambio a Zardo. Il finale è però tutto biancorosso: una doppietta di Olivieri (7 punti in questa frazione) e un tap-in di Negro agevolato dalla battuta ficcante di Segnan valgono il 22-25.

Nel secondo set le ospiti giocano ancora meglio, infilando subito un break di 0-6: spietate le laterali nell’infilare da prima (Olivieri e Raimondi) e da seconda linea (Fabbian, in battuta e in pipe) le frastornate avversarie. Mazzola opta per il doppio cambio (Auxilia e Bertiglia per Russo e Novi) e per la prima sospensione del gioco, mentre la seconda arriva dopo l’1-9 firmato di pugno da Olivieri. Casale si riavvicina con un parziale di 5-0 facilitato da un momentaneo appannamento di rifilessi della Mokaor: Colombo chiede tempo dopo il 6-9 di Bertiglia dai nove metri. Dopo poco l’S2M torna a far vedere i sorci verdi alle avversarie: ci pensano Negro in battuta, Siega a muro su Causevic, Fabbian in mani e fuori e Segnan con due bei contrattacchi a lanciare l’S2M sul 9-17. La rocciosa difesa ospite impedisce alle padrone di casa, poco presenti nella copertura del muro, di riemergere e il set si avvia verso un trionfale, quanto inaspettato alla vigilia 19-25; chiude un attacco di seconda intenzione in rete di Auxilia.

Nel terzo set Mazzola inserisce nuovamente Russo, ma lascia in campo in posto 2 Bertiglia, dirottando in 4 Novi per Causevic. L’IBL Bioenergia non ci sta a subire la beffa e comincia a macinare gioco, incidendo maggiormente in battuta e a muro. Vercelli cerca di tenere botta, ma alla prima sosta tecnica è sotto 8-5. Ventura divarica il margine con una serie di battute pungenti, costringendo Colombo al time-out sull’11-6, poi Elli ribadisce a terra la palla del 16-10. Causevic fa rifiatare Novi in seconda linea, mentre tra le file biancorosse Zardo rientra per Roberta Borrini e Zambon avvicenda Olivieri. Alle sortite alessandrine la retroguardia dell’S2M non riesce ad opporsi efficacemente come nei primi due set e la distribuzione del gioco è meno efficace: per le avversarie nessun problema ad allungare ancora con Ventura (protagonista con 7 finalizzazioni) ed Elli e a chiudere sul 25-17 dopo un errore in battuta di Fabbian.

Nel quarto set Colombo dà nuovamente fiducia a Zardo in seconda linea. Casale vuole dimostrare di essersi ritrovato e va sul 4-1; Bertiglia e Novi efficaci in mani out. L’S2M reagisce e riduce a una lunghezza (7-6) l’handicap facendo sbagliare Bertiglia e Ventura, che però si rifà con il punto della prima sosta tecnica. Sull’11-8 time-out S2M dopo alcune scelte infelici di Siega, ma la squadra è viva e tiene sulla graticola le avversarie riavvicinandosi sul 15-14 sospinta dalle battute da lontano di Segnan. Sfiorato ancora il pareggio sul 16-15 targato Raimondi, l’S2M resta in scia tenacemente, ma dopo la fast vincente di Negro del 20-17 alza bandiera bianca, faticando a ricostruire e cadendo vittima delle bordate di una scatenata Ventura, che manda tutti al riposo nuovamente sul 25-17.

Anche nel quinto set la Mokaor dà fastidio all’IBL Bioenergia per lunghi tratti, costringendola ad impegnarsi al massimo, prima di accusare una flessione negli scambi decisivi. Buon avvio con Fabbian in servizio, che realizza l’ace del 2-3; sul 4-4 Zambon entra per Olivieri. Casale non ci sta a perdere e va al cambio di campo in vantaggio 8-5, approfittando di alcuni errori biancorossi in battuta e in attacco, che vanificano il gran lavoro compiuto dalla retroguardia. Siega beffa due volte il muro avversario e sul 10-8 Mazzola chiama a sé le sue ragazze; queste spingono sull’acceleratore e chiudono le danze sul 15-9 con un’opposizione vincente di Elli e una schiacciata in rete di Zambon.  

 

 

Ufficio stampa ASD S2M Volley Vercelli
Stefano Tubia – (+39) 333.4997540


Per saperne di più sull’ASD S2M Volley Vercelli, vai su
www.s2mvolley.it

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*