venerdì , 20 settembre 2019
Novità
Home » miscellanea » MA.GI.A. Volley TO – Olimpia MOKAOR: 2-3.

MA.GI.A. Volley TO – Olimpia MOKAOR: 2-3.

DIFFICILE? DI PIU’ MA STRINGENDO I DENTI E FACENDO QUADRATO, STRAPPIAMO UNA GRAN VITTORIA NEI CONFRONTI DEL MA.GI.A. Volley Torino.

La giovane squadra che ha raccolto l’eredità del grande CUS Torino, è cresciuta davvero tanto e ci ha fatto vedere i sorci verdi prima di cedere le armi. Abbiamo anche dovuto fare i conti con un periodo davvero tribolato dal punto di vista fisico: l’influenza virale di questo periodo sembra aver piantato le tende nel nostro spogliatoio e ci ha impedito di allenarci con continuità e con la consueta intensità. Non sono, credete, scuse è la semplice verità e, proprio per questo, quest’ultima vittoria ha un sapore molto particolare quasi fosse ambrosia.

La gara. Prima di parlare dell’oggi, consentitemi un “amarcord”… dopo più di trent’anni, ho rimesso piede sul parquet delle “Cupole” di via Artom e un po’ di nostalgia l’ho avvertita. Era il 1978 quando mi azzardai a difendere un attacco di Bertoli “mano di pietra”… mi colpì in faccia e sentii le campane! Da allora, imparai quasi a difendere o perlomeno a difender..mi! (lacrimuccia!). Cominciamo molto bene facendo sentire il peso del nostro attacco e del nostro muro ai padroni di casa (3/5) ma non dura molto. Il MAGIA comincia a macinare gioco e si porta in vantaggio (10/8; 15/13). Il nostro attacco fatica contro il loro muro e, nel tentativo di raddrizzare il set, commettiamo un pacco regalo di errori ed i torinesi se ne vanno (20/15); rintuzzano la nostra reazione e chiudono il set (25/21). Ci guardiamo tutti negli occhi e, senza bisogno di parlare, entriamo in campo con grande cattiveria. Conduciamo fin da subito, facendo capire agli avversari che stavano giocando contro l’Olimpia (2/5; 5/10; 11/15) e non contro degli sprovveduti. Riceviamo molto bene e consentiamo ad Innocenti, subentrato ad un affaticato Mormone, di gestire al meglio il nostro attacco (17/20). I torinesi ci provano ancora ma chiudiamo il set alla prima occasione (23/25). L’ultimo punto fatto sembra avere per noi un effetto magico: di colpo sono cancellate tutte le “paure” che ci stavano rodendo (inutile nasconderlo) e torniamo a giocare come sappiamo (3/5; 8/10; 12/15). Incrementiamo il ritmo di gioco e, nonostante tutti i loro sforzi, i torinesi non riescono più a limitarci; con un bel crescendo ci portiamo sul due a uno (15/20;17/25). Quarta frazione. Commettiamo, forse, l’errore di pensare che il MAGIA si fosse ormai arreso o, molto più probabilmente, sentiamo nelle gambe le due settimane appena trascorse. fatto sta che i torinesi ci prendono a schiaffoni (5/1;10/4). Mettiamo in campo tutto ciò che possiamo… Coach Coscia gestisce sapientemente le nostre (poche) forze residue… tutti quanti ci stringiamo intorno al nostro obiettivo… tutti portano un mattoncino e torniamo prepotentemente in partita (15/14; 20/20) ma… Alcune difese incredibili dei padroni di casa, ci impediscono di mantenere il cambio palla e trovano di nuovo il break vincente (25/21). due a due: quinto set! Molto probabilmente in altre occasioni, ci saremmo “accontentati” ma non ora! Entriamo in campo con il sangue agli occhi; non siamo ancora morti! Torna la determinazione e la convinzione nella mente, nelle gambe e nelle braccia… Max Gelli prende il “toro” per le corna e torniamo a volare (1/5; 4/8). Al cambio di campo, tiriamo il fiato ed il MAGIA si rifà sotto (8/10). Giochiamo di nuovo palla su palla ma i padroni di casa ci azzannano (12/12)… Costanzo difende un attacco impossibile, Gelli capitalizza (12/13)… servizio pesante e Gherardi chiude (12/14)… ancora il nostro muro e Gelli chiude set e partita (12/15)! Devo dirvi la gioia? No, potete immaginare… Anche il coach si permette un urlo “bestiale”: l’Olimpia è tornata in sella! Ad maiora!!!

MA.GI.A Volley Torino – Olimpia MOKAOR: 2 – 3.

(25/21; 23/25; 17/25; 25/21; 12/15.

Mormone (0); Gelli (20); Vincenzi (16); Piazzano (20); Gherardi (9); Marcotto (5); Carisio (L1); Innocenti (0); Caramaschi (3); Costanzo (0); Lessona (L2); Mucci; Bertolini (1).

Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*