lunedì , 16 luglio 2018
Novità
Home » miscellanea » Mangini NOVI vs Olimpia MOKAOR Vercelli: 1-3.

Mangini NOVI vs Olimpia MOKAOR Vercelli: 1-3.

ALLA FINE…
… NE RIMASE UNA SOLA: L’OLIMPIA MOKAOR VERCELLI!!!
Per carità, non abbiamo ancora fatto nulla ed il cammino è ancora molto lungo ma consentiteci, per lo meno, di goderci questo splendido momento. Siamo usciti dal Palasport di NOVI con l’intera posta ed un chiaro avviso a tutti i naviganti: l’Olimpia c’è! Tutti e dico tutti dovranno fare i conti con noi. Con questo turno, il nostro primato in classifica esce ancora rafforzato: tre punti di vantaggio – con una partita in meno – non sono davvero poca cosa! Che dire? BRAVI RAGAZZI (da “Borgo” a “Teo” passando per tutto lo staff tecnico).

La cronaca… Nessun dubbio al riguardo: sarebbe stata una gara senza esclusione di colpi, tra due compagini che hanno scritto qualche pagina di storia della pallavolo piemontese. Entrambe le squadre sono al gran completo com’è giusto che sia in queste occasioni e, fin dai primi scambi, la gara si accende. Alla nostra “prepotenza” in attacco, i padroni di casa rispondono con la loro proverbiale lucidità (5-3). Un Gherardi strepitoso ci tiene incollati agli avversari (10-9) mentre la nostra ricezione permette a Mormone di orchestrare al meglio i suoi attaccanti (15-13). Nessuno si tira indietro anche se, pian piano, i padroni di casa sono costretti a sudare sette camicie e qualcosa, per mettere a terra la palla nel nostro campo. Novi, comunque , riesce a stare davanti anche se il tabellone, ormai, gira punto su punto (20-19; 20-20; 22-22; 23-23). Il nostro muro “tocca” ed il nostro contrattacco si schianta nel campo avverso (23-24). Siamo davanti ma Novi non ci sta (24-24); Chiudiamo il cambio palla (24-25) poi è ancora il nostro muro che consente alla difesa di costruire per un altro contrattacco. Piazzano, da posto 4, scarica una bordata ottenendo un gran block-out che vale il primo set (24-26). All’inizio del secondo set, sembra che qualcosa si sia incrinato nel gioco dei nostri avversari; non riescono più a giocare in scioltezza mentre noi ne approfittiamo cinicamente (3-5; 7-10). La reazione dei padroni di casa, spinti dal loro pubblico, non si fa attendere anche se, ad onor del vero, siamo noi che ne combiniamo “quante Bertoldo”: subiamo un parziale di 8 a 1 a causa di una serie spaventosa d’errori consecutivi (15-11). Coach Coscia cerca di correre ai ripari (dentro Innocenti in regia e Bertolini in posto 4) ma il Novi è tornato prepotentemente in partita e non ci consente più di ricucire lo strappo (20-17). Ci proviamo ma ancora un nostro errore vanifica il tentativo di rimonta (25-22). Tutto da rifare! Siamo ancora noi che imponiamo il ritmo di gioco ed i risultati non si fanno attendere (2-5; 8-10). Il pubblico capisce che potrebbe essere il momento decisivo e inizia ad incitare i propri beniamini non tralasciando qualche “cattiveria” nei nostri confronti ma, ci sta! Novi si rialza ancora e mette di nuovo la freccia (15-13). Tutti avvertono che questo è un momento fondamentale ed i nostri tifosi si fanno sentire! Siamo bravi a cambiare di nuovo marcia e ritornare davanti (19-20). I padroni di casa sono in affanno; non giocano più con la loro risaputa pazienza; forzano i colpi e continuano a sbagliare (22-24). Chiudiamo il set alla prima occasione (23-25). Ci aggiudichiamo quindi il “durissimo” terzo set che di solito ha tanto peso nelle gare di volley e, da tradizione, sarà così anche in questo caso. Gli alessandrini accusano il colpo: non ne hanno proprio più! Il nostro “lavoro ai fianchi” sta dando i frutti sperati: non riescono più ad impensierirci ed iniziamo una fantastica cavalcata (2-5; 3-10; 7-15) verso la vittoria. I padroni di casa ci riprovano ma non c’è più partita: il nostro muro tocca qualsiasi attacco avversario mentre il nostro cambio palla gira al 70% (9-20). La gara è finita. Ancora qualche punto da giocare ma con una grande gioia nel cuore. La vittoria non può e non deve più sfuggirci (17-25). All’ultimo punto, esplode la festa. Una grande vittoria di tutto il gruppo; voluta con determinazione e senza risparmiare la ben che minima energia fisica e mentale! Con grande piacere, voglio ringraziare Stefano Costanzo, Paolino Oppezzo e Roberto Ghisellini che, la scorsa settimana, si sono messi a disposizione della squadra per sostituire gli acciaccati od assenti. Grazie, di cuore!
Come terminare? Semplce: BRAVI, BRAVI, BRAVISSIMI!!!

Sabato prossimo, saremo al Piacco… siete tutti inviatati! Verrete?

MANGINI NOVI Pall. vs Olimpia MOKAOR: 1 – 3.
(24/26; 25/22; 23/25; 17/25).
Mormone (1); Gelli (13); Vincenzi (11); Piazzano (16); Gherardi (17); Caramaschi (5); Carisio (L); Bertolini (1); Innocenti (3); Marcotto; Lo Sapio (0); Mucci (0).
Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*