lunedì , 28 maggio 2018
Novità
Home » miscellanea » MOKAOR: STORICA VITTORIA IN COPPA PIEMONTE

MOKAOR: STORICA VITTORIA IN COPPA PIEMONTE

Semifinale:
Mokaor S2M – CUS Torino 3- 0 25/13 – 25/21 – 25/16
S2M Mokaor
Sella,Giovannella , Di Rosa , Borrini , Integlia, Favini , Atanassi , Zambon , Chieregato, Chiais F., Chiais E, Boninsegna(L) All. Mucciolo-Preziosa

Finale
Mokaor S2M – 4Valli Alessandria 3-1 15/25 – 25/15 – 26/24 – 30/28
S2M Mokaor
Sella,Giovannella (7) , Di Rosa (10), Borrini , Integlia (4), Favini (21) , Atanassi , Zambon (7), Chieregato (15), Chiais F., Chiais E, Boninsegna(L) . All. Mucciolo-Preziosa.

Per la prima volta per una squadra vercellese femminile,la Mokaor iscrive nell’ albo d’oro della Coppa Piemonte il proprio nome, sollevando la cielo l’ importante Trofeo.
Nella final Four di Ciriè, la S2M ha superato le rivali di quest’anno, il 4Valli Alessandria, in una gara soffertissima e dalle mille emozioni.
La giornata per la Mokaor, inizia con la semifinale giocata in mattinata a S. Francesco al Campo contro il Collegno CUS Torino.
La gara tra bicciolane e tornesi non ha grande storia, con Di Rosa e compagne, che in un ora vincono l’ incontro per 3-0.
Con lo stesso risultato il 4Valli elimina nell’ altra semifinale il Centallo e come da pronostico, la sfida in corso in campionato, viene confermata anche in Coppa.
La finale ha inizio alle 17,30 con le due formazioni che scendono in campo molto concentrate.
Nel primo set la S2M è irriconoscibile, mentre l’ Alessandria, sfruttando gli errori delle vercellesi, scese in campo senza: Segnan, Bertinazzi infortunate, con Integlia, Atanassi e Chieregato, alle prese con problemi fisici e nelle gambe la gara molto tirata con Villata di sabato, non riesce a arginare la grinta delle mandrogne, che conquistano il primo parziale con un eloquente 15/25.
Ma la S2M proprio non ci sta.
Le atlete di Mucciolo ritornano in campo nel 2° set con un’altra concentrazione , tanto che, con una condotta di gara più accorta e giocando finalmente da capolista, restituiscono alle avversarie il 25/15, portando la gara sul 1-1.
Con la partita in parità, il terzo set diventa molto importante, ma è l’ Alessandria che all’inizio ha una marcia in più tanto da essere sempre in vantaggio sino al 12/15.
Ma da questo punto la Mokaor si riprende, riuscendo a recuperare sino al 18/18.
Da questo punteggio il periodo è un susseguirsi di emozioni, con il 4Valli che riesce a conquistare il 21/19, grazie ad un ammonizione al capitano Di Rosa.
Punta sul vivo, la S2M invece di crollare risorge e con grande carattere si porta sino al 23-23.
L’ epilogo del set è un susseguirsi di emozioni con le biancorosse vercellesi che alla fine vincono la frazione per 26/24.
Sul punteggio di 2-1 la quarta frazione è caratterizzata da continui alti e bassi di entrambe le formazioni.
Ma ad un certo punto dell’ incontro la gara sembra destinata al tie break , con l’Alessandria avanti sino a 21/24.
Ma la S2M di quest’anno sembra a vere sette e con grande bravura si porta sino la 24/24.
Con la partita riaperta la Mokaor butta nella mischia le ultime energie a disposizione, il 4Valli riesce per tre volte a annullare 3 match ball.
Sarà poi un grande mani fuori di Favini a regalare la vittoria alla Mokaor, con l’ ultimo set vinto per 30/28.
L’ ultimo punto fa esplodere tutto l’ entusiasmo della tifoseria biancorossa, delle atlete e degli allenatori per la storica vittoria.
Anche se la Coppa Piemonte non era l’ obiettivo principale della Mokaor, questo successo riempie di orgoglio e di gioia tutto lo staff dirigenziale biancorosso, che in concerto con quello tecnico, ha assemblato con le proprie forze e le proprie sinergie, una squadra forte completa, che sino ad ora, non ha mai conosciuto sconfitta.
Calcolando la conduzione famigliare della Società e dopo la cocente delusione della retrocessione in serie C della passata stagione, questo trionfo inorgoglisce veramente tutto l’enturage della S2M.

Da segnalare che Erica Favini, è stata giudicata, più che giustamente, la miglior giocatrice della finale ed i 21 punti a suo favore ne sono una chiara conferma.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*