venerdì , 20 settembre 2019
Novità
Home » miscellanea » Motorola AOSTA – MOKAOR Vercelli: 3 – 0.

Motorola AOSTA – MOKAOR Vercelli: 3 – 0.

ADDIO SOGNI…

… DI GLORIA! Savigliano conquista – a nostro danno – il terzo posto in classifica, vincendo la gara che lo vedeva opposto al Volley Novara. Sfuma così il nostro obiettivo stagionale con due turni d’anticipo. Ora non resta che “divertirsi” nelle ultime due gare e, perchè no, cominciare a pensare alla prossima stagione…

La gara. Come dicevo, giunge da Savigliano la notizia che il discorso play-off, per quanto ci riguarda, è chiuso: Savigliano è irraggiungibile. Non so dirvi se la conseguente delusione ci toglie d’incanto tutte le nostre (poche?) velleità di cercare la vittoria, fatto sta che in campo scende una sola squadra: i padroni di casa. Spronati dalla possibilità di allungare (forse definitivamente) nei confronti del Volley Novara e di chiudere al primo posto il girone promozione, i “Valligiani”, guidati dai nostri ex “Mao” Gandini e Michel Arbaney, ci strapazzano ad ogni inizio set per poi mantenerci a debita distanza, conquistando così una vittoria più che meritata. I padroni di casa ci mettono in difficoltà con il loro servizio e sfruttano al meglio le caratteristiche della loro palestra; giocano a mille all’ora mentre noi ci “trasciniamo” o poco più. In ogni set, Aosta conquista fin da subito e senza troppo penare, quattro o cinque punti di vantaggio che consentono loro di giocare in gran scioltezza, non lasciandoci mai rientrare in partita. Solo nel secondo parziale abbiamo tenuto abbastanza bene il ritmo imposto dall’Aosta, salvo poi sprecare alcune buone occasioni per poter riaprire quantomeno il parziale. Dispiace doverlo ammettere ma, vuoi per la forza dell’avversario, vuoi per la cocente delusione patita, non siamo proprio stati capaci di giocare! Raccontare la gara mi sembra superfluo, visto quanto già detto ma, nel marasma generale, voglio solo sottolineare la bella prova fornita da Morri (in campo nonostante non fosse in perfette condizioni). Sono molto dispiaciuto, non per la sconfitta (se Aosta è tuttora imbattuta, un motivo ci sarà!) ma per il modo con cui abbiamo perso. Non sono abituato a chinare la testa, men che meno nello sport, e ad arrendermi senza combattere, per questo non mi è andata giù questa sconfitta: sembravamo “agnellini” che non vedessero l’ora che la partita (se così si può dire) finisse. E’ un atteggiamento che non condividerò mai e, proprio per questo, farò di tutto affinchè le ultime due gare siano preparate e giocate nel miglior modo possibile, da tutti! Lo Sport (con la “S” maiuscola), tra gioie e dolori, pretende questo!
Non sempre si può vincere (magari!) ma sempre si deve dare il meglio. Non ho nessuna intenzione di chiudere la stagione giocando a chi fa meno.
Fatto ciò… cominceremo a pensare al futuro.
Quale? Dove? Come?… Chi sa, chi lo sa!

Olimpia AOSTA – Olimpia MOKAOR: 3 – 0.
(25-15; 25-21; 25-17).
Gombi (1/2); Bertolini F. (1/3); Piazzano (7/7); Morri (11/3); D’Amico (6/1); Gherardi (4/1); Lo Sapio (libero, 0/1); Oppezzo (3/2); Caramaschi; Innocenti (0/0); Marcotto (0/0).
Allenatore: Dario Balsamo;
Vice all. : Michele Bertolini.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*