lunedì , 15 luglio 2019
Novità
Home » miscellanea » Nuncas CHIERI – Olimpia MOKAOR Vercelli: 1-3.

Nuncas CHIERI – Olimpia MOKAOR Vercelli: 1-3.

CI ASPETTAVAMO DI DOVER SUDARE…

… ma proprio così magari no! In ogni caso, al termine appunto di una gara combattutissima e dove coach Coscia ha schierato l’intero organico, conquistiamo un importantissimo successo sul difficile campo di via Fea mantenendo la prima posizione in classifica, staccando una diretta rivale quale sarà il Chieri. Dopo un primo set dove i padroni di casa ci hanno letteralmente aggredito su ogni fondamentale anche se, ad onor del vero, abbiamo tentato di contenerli in ogni modo, pian pianino abbiamo preso in mano le redini del gioco (ottima la prova del nostro regista) riuscendo a giocare sempre con maggior efficacia costringendo alla resa i giovani torinesi. Mi sento in dovere, infine, di fare i complimenti a tutti gli atleti e tecnici di entrambe le squadre perché hanno saputo superare una serata davvero storta dei Direttori di gara che ne hanno combinate quante Bertoldo; fortunatamente da entrambe le parti, ma rischiando di rovinare una gara davvero avvincente e spettacolare.

La cronaca. Come dicevo, fin dal fischio iniziale, il Chieri impone un ritmo indiavolato alla partita, sfruttando al meglio il fattore campo mantenendo un cambio palla ma soprattutto un contrattacco micidiale. Pensate, poi, che commetteranno solo tre errori in tutto il set ed avrete chiaro il quadro d’insieme in cui ci siamo “imbattuti”. Riusciamo, anche se con grande fatica, a restare in partita (4-5; 10-7; 14-15) ed a mantenere le sorti del primo set assolutamente in bilico. Un’ulteriore accelerazione del Chieri consente loro di conquistare il break (20-17) che si rivelerà decisivo; sull’onda dell’entusiasmo il Chieri vola e  rispedisce al mittente qualsiasi nostro tentativo di riaprire il parziale (25-21). Il primo pensiero che mi è spuntato è stato: “Siamo sicuri che non abbiamo sbagliato avversari e non stiamo giocando con Trento?”. Soprattutto perché, guardando anche i nostri scout, non avevamo assolutamente giocato male, anzi! Non rimaneva altro che armarsi di santa pazienza, continuando a giocare come sappiamo fare e cominciare a minare le certezze dei nostri ospiti nonché lavorarli ai fianchi come fanno i campioni della nobile arte, tentando di farli tornare sulla terra! Ripartiamo, così, di gran carriera ed il Chieri pare cedere (1-5) salvo poi cercare di tornare prepotentemente in gara (8-10; 14-15) usufruendo di una direzione di gara davvero discutibile. Questa volta, però, siamo davvero bravi a rintuzzare l’attacco ospite costringendo il Chieri a forzare i colpi ed a commettere alcuni errori (14-20). Il set è nelle nostre mani ma siamo costretti a giocare con grande attenzione in quanto i padroni di casa non ci stanno assolutamente a lasciarci scappare; manteniamo una grande lucidità e raggiungiamo meritatamente la parità (21-25). Terzo parziale, prima considerazione: “Per fortuna sono tornati sulla terra!”… Si riparte; se possibile la gara sale ancora di livello agonistico, nessuno si tira indietro ma i padroni di casa tentano una prima fuga (5-3; 10-7); riprendiamo il pallino in mano e, palla su palla, punto su punto, rientriamo in gara (14-15). Il Chieri stavolta accusa il colpo, non riesce più a mantenere la giusta concentrazione mentale necessaria per continuare a giocare in modo da metterci in difficoltà ed il nostro allungo chiude di fatto il terzo parziale (16-20). I torinesi cercano in ogni maniera di riaprire il parziale ma l’epilogo è a nostro favore anche se dobbiamo sudare le proverbiali camicie per annullare il prepotente ritorno dei padroni di casa (22-25). Quarto parziale. All’insegna del grande equilibrio visto in campo, anche in questo set si procede punto a punto (4-5; 10-9; 15-14), l’unica differenza è che il Chieri ci resta attaccato solo grazie al proprio servizio (davvero velenoso) ma sotto tutto gli altri aspetti, siamo noi che conduciamo decisamente le danze. Il nostro muro lavora molto bene, la difesa tiene e, pur commettendo un “pacchetto” di errori, prima diamo una spallata al punteggio (16-20) poi innestiamo il turbo! Chieri non riesce più a contrastarci e chiudiamo la gara con un crescendo impressionante (18-25)!

La gioia finale è pari alle difficoltà che siamo riusciti a superare: conquistiamo tre punti pesantissimi facendo ricorso a tutto il nostro organico che, ancora una volta, ha risposto alla grande. Questa sarà la nostra arma in più, senza ombra di dubbio anche se, in questi frangenti, è fondamentale il “lavoro” del Coach che interviene per migliorare qualche aspetto del nostro gioco che risulta magari deficitario, sfruttando le diverse caratteristiche dei nostri giocatori cercando di adattarsi prima ed annullare poi i punti di forza dell’avversario di turno. Questa volta, senza dubbio, è accaduto quindi un BRAVI!!! davvero ai ragazzi ma anche allo staff tecnico. Ora, smaltita la sbornia di contentezza, sotto per preparare al meglio il primo derby stagionale: sabato 6 novembre avremo il piacere e l’onore di prenderci a pallate con i cugini del Borgovercelli. Sarà una partita vera… non dubitate! Non ci credete? Non vi resta che venire a vedere!

Nuncas Finsoft CHIERI vs Olimpia MOKAOR: 1 – 3.

(25/21; 21/25; 22/25; 18/25).

Fracassina (5); Argentero (10); Vincenzi (2); Piazzano (13); Gherardi (11); Salza (12); Carisio (L); Innocenti (0); Protano (15); Mattiussi (6); Marcotto (1); Costanzo (0).

Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*