sabato , 20 ottobre 2018
Novità
Home » miscellanea » Olimpia MOKAOR – Artivolley: 3-2.

Olimpia MOKAOR – Artivolley: 3-2.

UNO SPETTACOLO, UN GRANDE SPETTACOLO!!! Di pubblico, di gioco, d’emozioni… insomma una gara di rara intensità e che rimarrà per tanto tempo nella memoria di noi tutti. Sappiamo perfettamente che è solo una tappa, un primo passo ma, lasciateci godere di quanto siamo riusciti a fare finora… E’ un risultato comunque meritato o meglio un piccolo (per ora) premio a quanto i Ragazzi hanno fatto in questa stagione…

La cronaca. Se qualcuno avesse avuto dei dubbi sul livello agonistico della gara, dopo pochi palloni, non poteva più averne! Le due squadre hanno iniziato onorando il campionato che entrambe hanno condotto e che ha consentito loro di vincere in maniera perentoria i propri gironi. Si gioca palla su palla ed ogni azione è caratterizzata da una determinazione dei giocatori quasi palpabile. Sono gli ospiti che allungano (3-5) per primi; rispondiamo prontamente (10-9; 15-14); ancora un tentativo di fuga dell’Arti (18-20) ma che viene prontamente rintuzzato (22-22). Troviamo il vantaggio e chiudiamo alla prima occasione (25-23). Fantastico, nel frattempo, anche il colpo d’occhio delle gradinate del Piacco: stracolmo in ogni ordine di posti con le due tifoserie impegnate a tifare in maniera assolutamente corretta ma altrettanto spettacolare per la propria squadra! Secondo parziale: se il primo set è stato combattuto questo lo sarà ancora di più! Si ricomincia esattamente da dove avevamo lasciato: le squadre che picchiano come fabbri e che procedono punto a punto (4-5; 9-10; 13-15). Facciamo un paio d’errori gratuiti e l’Arti allunga decisamente (16-20). Il set sembra compromesso ma, pian piano, ci riportiamo sotto (23-23) e giochiamo anche una palla set (24-25). Gli ospiti accendono lo “special” e chiudono il parziale grazie a due attacchi tanto belli e spettacolari quanto fortunati! Uno a uno, tutto da rifare! Terzo set. Siamo noi che pestiamo sull’acceleratore (5-2) ma l’Arti continua a macinare gioco e si riporta davanti (8-10; 14-15; 18-20). Torniamo in parità ed anche questo set si prolunga (24-24) ma due difese incredibili consentono agli ospiti di contrattaccare e, ahinoi!, di chiudere il set a loro favore (25-27). Poteva essere la svolta della gara ma, pian piano, le certezze dell’Arti sembrano svanire: imponiamo un ritmo frenetico alla gara e, dopo la “solita” fase iniziale di assoluto equilibrio, rompiamo gli indugi ottenendo un buon vantaggio (15-11; 20-14). Sentiamo di aver il set in mano e continuiamo a picchiare con grande attenzione e determinazione incrementando addirittura il vantaggio (25-15). Si va al quinto set! I torinesi accusano il colpo mentre noi voliamo sulle ali dell’entusiasmo e, grazie, ad una incredibile freschezza atletica giochiamo come se avessimo appena iniziato (5-3; 8-5). Cambiamo campo ma non atteggiamento e continuiamo ad incrementare il nostro vantaggio (10-6). Il Piacco è una bolgia, siamo tutti consapevoli di essere ad un passo da fare… il primo passo e quando Simo Vincenzi “pianta” un missile dalla seconda linea nel campo avversario esplode dentro tutti noi la quasi certezza di non poter più perdere (12-7). L’Arti non ci crede più (14-8) ed è proprio Simone V. che si incarica di chiudere set e partita (15-8). Il boato che si alza dagli spalti del Piacco è di quelli che fanno accapponare la pelle ma è l’applauso che tutto il pubblico rivolge alle due squadre la giusta cornice ad una splendida gara! Fantastico… gara 1 è andata; il primo passo lo abbiamo fatto; fermiamoci qua e concentriamoci su gara 2, consapevoli di quanto abbiamo fatto…

Olimpia MOKAOR vs ARTIVOLLEY Collegno: 3 – 2.
(25/23; 27/29; 25/27; 25/15; 15/8).
Mormone (4); Gelli (19); Piazzano (12); Vincenzi (23); Caramaschi (3); Gherardi (17); Carisio (L1); Marcotto (7); Costanzo (0); Bertolini (2); Lo Sapio; Lessona (L2); Innocenti (0); .
Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*