giovedì , 20 giugno 2019
Novità
Home » miscellanea » Olimpia MOKAOR – CALUSO: 3 – 0.

Olimpia MOKAOR – CALUSO: 3 – 0.

BUONA LA PRIMA…

… Davanti ad un folto pubblico (evviva, evviva!!!) capitan Teo Piazzano & Company impiegano poco più di un’ora per aver ragione di un volenteroso Volley Caluso, team rifondato per scelta societaria ma di grandi tradizioni; basti pensare che, nelle ultime due stagioni, la squadra del mitico patron “Papi” Pierleoni ha vinto alla grande due campionati di serie B2. Guardando ai punteggi parziali dei set, appare evidente la differenza di caratura tra le due squadre. Del resto, come accennato, le due squadre sono state costruite con obiettivi ben diversi. Per quanto ci riguarda, non posso che dire: bene così, tenuto conto del freddo pungente che imperversava al Piacco e della comprensibile emozione causata dalla “prima”.

La cronaca. Sugli spalti un bel pubblico, un po’ freddino a causa delle condimeteo avverse, ma davvero numeroso; in campo, tanta emozione, un po’ di sana tensione. Questo il quadretto d’inizio gara…
Pian piano, togliamo un po’ di ruggine dalle gambe, i battiti del cuore si calmano, l’adrenalina sale e otteniamo un bel break (5-3; 10-6). Gigioneggiamo un po’ troppo e facciamo diventare fortissimo il muro degli avversari (10-9). Coach Coscia perde la calma e chiede un time-out: due o tre “paroline” e la musica cambia (15-11; 20-14). Ora si che ci siamo! Prendiamo un bel ritmo e chiudiamo senza lasciare più nulla all’annichilito Caluso (25-14). Secondo set. Continuiamo da dove avevamo lasciato (5-1; 10-4) costringendo alle corde i torinesi ma, improvvisamente, ci prendiamo un’altra pausa “riflessiva”, facciamo un po’ i narcisi ed il Caluso torna subito sotto (10-8). Rimettiamo giù la testa e torniamo a condurre le danze (15-10; 20-13). Eccellenti, nell’occasione, gli ingressi di Mattiussi, Costanzo, Protano ed Innocenti che rispondono alla chiamata del coach con grande efficacia. Chiudiamo in scioltezza anche il secondo parziale (25-17). Terzo set. Vuoi che il freddo si fa sentire ancora di più, vuoi la reazione degli avversari che cercano di riaprire la gara, vuoi un po’ di rilassamento da parte nostra, fatto sta che ci ritroviamo ad inseguire (3-5). Altro time-out chiesto da “Robi” Coscia per “sottolineare” alcune cosette e rimettiamo le cose a posto (10-7) ma ci riaddormentiamo di nuovo (15-13). Protano ci ridà un po’ di carica ed allunghiamo di nuovo (20-16). Il Caluso sembra accusare il colpo, infatti, comincia a forzare i colpi ma ottiene davvero poco mentre noi voliamo verso la prima, rotonda vittoria (25-17).

Se il buon giorno si vede dal mattino, non ci sono dubbi che l’Olimpia ci sarà! Tutto l’organico è stato chiamato in causa dal coach e tutti hanno risposto come ci si aspettava … questo potrebbe essere la nostra vera forza! Abbiamo tante frecce pronte ad essere scagliate nella mischia in qualsiasi momento senza che il nostro rendimento ne risenta. Bene dunque ed avanti così!

Olimpia MOKAOR vs ALLMAG CALUSO: 3 – 0.

(25/14; 25/17; 25/17).

Fracassina (1); Argentero (14); Vincenzi (6); Piazzano (12); Gherardi (5); Salza (5); Carisio (L1); Innocenti (0); Protano (10); Mattiussi (0); Marcotto (2); Costanzo (0); Comello (L2).

Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*