venerdì , 1 luglio 2022
Novità
Home » miscellanea » Olimpia MOKAOR vs Ma.Gi.A. Volley TO: la sagra del 17…

Olimpia MOKAOR vs Ma.Gi.A. Volley TO: la sagra del 17…

…  è stata davvero la sagra del 17 (tre set vinti a 17; era sabato 17; Mormone gioca con il numero 17; all’inizio della gara c’erano 17 spettatori o poco più; non c’erano 17 gradi in palestra, magari!) … questa la sagra! Mi viene proprio dal cuore, dedicare due righe ai dirigenti di Atena, davvero lungimiranti! Quando si fanno i lavori all’impianto di riscaldamento? Ma, ovvio, in inverno! Bravi, bravi, bravissimi! Altra domanda: come mai nei campi da tennis, dove si divertono alcuni dei manager sopra citati, il riscaldamento funziona alla grande? Come dice un vecchio proverbio: “A pensar male si fa peccato ma, di solito, ci si azzecca!” . Fate voi!!! Altra nota davvero negativa è stata la partecipazione dei vercellesi. Evidentemente sono appassionati solo della panissa!!! In altri contesti, il palazzetto sarebbe sempre pieno ma evidentemente…

La gara. Forse è meglio parlare solo di sport, chiudendo con una frecciatina: “chi non ci vuole, non ci merita!” Punto. Giocando al freddo ed al gelo, cerchiamo di dare subito il giusto abbrivio alla gara. La diversa caratura e determinazione delle due compagini, balza subito fuori dopo pochi scambi. Siamo decisamente superiori in attacco e a muro mentre il nostro attacco non si fa certo pregare per schiantare il pallone in mezzo al campo avversario (5-3; 10-3). I torinesi tentano di reagire ma non ci facciamo sorprendere e continuiamo a condurre le danze con un ottimo crescendo (15-8; 20-13). Il set è deciso e si avvia alla conclusione apparentemente scontato (25-17). Il freddo la fa veramente da padrone ma, forse, è quel particolare che non ci fa assolutamente rilassare, anzi. Torniamo in campo molto attenti in quanto consci del fatto che il MA.GI.A proverà sicuramente a renderci la vita un pò più dura. Fino a metà del set, in effetti, il punteggio resta in equilibrio (5-3; 10-8; 15-12) ma siamo poi bravi ad aumentare il ritmo di gioco tanto da mettere in difficoltà gli avversari. Gelli dal servizio, inchioda la ricezione avversaria e troviamo il break vincente (20-15). Non molliamo niente e chiudiamo con cattiveria (25-17). Il terzo parziale sembra la fotocopia del precedente con Torino che resta abbastanza in partita (5-3; 10-8) ma, questa sera, non possiamo concedere più di tanto agli avversari: fa troppo freddo e quindi vogliamo chiudere la gara al più presto! Tocchiamo un mare di palloni a muro ed il nostro contrattacco diventa spietato (15-11; 20-13). La gara è finita, gli ospiti non ci credono più e noi chiudiamo tra gli applausi (25-17). Se il buongiorno si vede dal mattino…
Soddisfazione per la convocazione di Lessona (1991) come secondo libero; bene per non dire di più Max Gelli; bene la regia di Mormone; bene il nostro muro; bene l’attacco insomma… BENE!
MALE, invece, il Piacco in versione ghiacciaia (ATENA forever!); malissimo, il pubblico! Sono davvero scoraggiato per non dire amareggiato. Abbiamo appena vinto un Europeo, siamo il secondo sport in Italia, tutti parliamo di sport di assoluto valore e di correttezza esemplare e questa è la risposta? Forse è davvero meglio andare al ristorante!!!

P.S.: mi scuso, ovviamente, con tutti quelli che erano presenti e sono rimasti a “batter le brocche” fino all’ultima schiacciata. Grazie, di cuore e… ricordate giochiamo alle 20 e 30!

VIVA IL 17!

Olimpia MOKAOR – MA.GI.A. Volley TORINO: 3 – 0.
(25/17; 25/17; 25/17).
Mormone (4); Gelli (17); Vincenzi (13); Piazzano (9); Marcotto (2); Gherardi (7); Carisio (L1); Innocenti (0); Bertolini (0); Caramaschi (1); Mucci; Lo Sapio (0); Lessona (L2).
Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*