domenica , 21 luglio 2019
Novità
Home » miscellanea » Olimpia MOKAOR vs VILLAFRANCA P.te

Olimpia MOKAOR vs VILLAFRANCA P.te

SPLENDIDA PARTITA!

A dir poco… sarà stato il panettone, sarà stato che un pò di riposo fa sempre bene, sarà… quello che volete ma ieri sera Capitan “Teo” Piazzano & Company hanno disputato una gara davvero incredibile tanto da annichilire i nostri avversari che, a parer mio, non sono riusciti a “veder boccia” nonostante il loro indiscusso valore. Che dire… era da un pò che non vedevo la squadra così in forma o meglio così fisicamente e mentalmente al di sopra degli avversari tanto da far sembrare facile una partita che, vi posso assicurare, era ed è stata tutt’altro! Merito della preparazione fisica? Merito dei carichi di lavoro voluti dal Coach? Merito… di tutti! Una vittoria così non l’avrei neanche mai sognata …

La gara.

Olimpia MOKAOR – Rotoflex VILLAFRANCA: 3 – 0.
(25/20; 25/23; 25-17).
Mormone (3); Vincenzi (11); Piazzano (11); Gherardi (14); Marcotto (5); Caramaschi (6); Carisio (L); Vancetti (1); Innocenti; Lo Sapio; Abate; Oppezzo.
Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Il direttore di gara non fa in tempo a dare il fischio d’inizio che partiamo a mille all’ora e scaviamo subito un primo break (5-2); mentre gli avversari faticano, noi giochiamo con un mostruoso 100% in cambio palla e tutto sembra facile (10-6). Il Villafranca tenta in tutte le maniere di tornare in partita ma giochiamo con un tale cinismo che respingiamo al mittente ogni pallone (15-10) e, addirittura, aumentiamo il vantaggio (20-13). A questo punto, basta mantenere il cambio palla (facile a dirsi meno a farsi!) ed il set non può sfuggirci. Tra gli applausi del numeroso pubblico e gli sguardi increduli dei nostri avversari, continuiamo a macinare gioco e punti e chiudiamo in scioltezza (25-20). Cambio di campo ma, fortunatamente, non dell’andazzo del gioco. In due minuti ci portiamo di nuovo avanti (5-3; 10-5) e costringiamo il Coach avversario a tentare di tutto per contrastare la nostra marcia. Forse un nostro calo d’attenzione ma sicuramente anche l’orgoglio degli ospiti che iniziano a giocare con un pò più di cattiveria trovando alcune ottime difese ed il set si riapre (15-13). Improvvisamente diventiamo sciuponi oltre il lecito: commettiamo quattro errori al servizio, qualche altra “ingenuità” in attacco ed il Villafranca trova il sorpasso (19-20). Coach Coscia predica calma e chiede ai ragazzi di non forzare più i colpi e di avere pazienza; si gioca palla su palla (21-22) ma gli ospiti non mollano; la nostra difesa torna quasi insuperabile (23-22); la rice avversaria balbetta (24-22) e, dopo un altro cambio palla, “Gipa” Gherardi chiude al primo tentativo (25-23). Due a zero… davvero incredibile soprattutto la maniera con cui stiamo conducendo! Gara finita? Neanche per sogno! Giochiamo la palla del possibile 5 a 1, sbagliamo e ci ritroviamo 5 a 4! Ciò dimostra che il Villafranca non ha certo voglia di fare l’agnello sacrificale ma, una volta tanto, giochiamo con una tale determinazione che sembra impossibile che gli avversari tengano il nostro ritmo (10-7). Il nostro muro diventa invalicabile (al termine del set saranno ben 8 i punti chiusi con questo fondamentale… forse un piccolo record, chissà!) e ci regala il break decisivo (15-9). Gli attaccanti ospiti sudano le sette proverbiali camicie per non cadere preda dei nostri “muratori” mentre, dal nostro canto, giochiamo con tranquillità senza mai strafare e con ottima efficacia in contrattacco (20-13). A questo punto la gara è davvero finita… anche gli avversari accusano il colpo. Gli ultimi scambi sembrano addirittura accademici anche se potete immaginare quanta adrenalina scorra nelle vene in occasioni simili! E’ ancora Gherardi che picchia l’ultima palla di questa squillante vittoria (25-17)! Il Piacco esplode ed un grandissimo applauso saluta la splendida gara appena conclusasi che vale il secondo posto in classifica.
Cominciano ad arrivare i primi risultati dagli altri campi e la serata diventa davvero MAGICA! Non mi resta che chiuderete con un… BRAVISSIMI!!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*