martedì , 21 maggio 2019
Novità
Home » miscellanea » Olimpia MOKAOR Vercelli vs Sant’Anna: 3 – 0.

Olimpia MOKAOR Vercelli vs Sant’Anna: 3 – 0.

DOBBIAMO FARE…

… BUON VISO A CATTIVA SORTE…
e, ancora una volta, ci riusciamo! Grazie alla bella prova di Francesco Bertolini, risolviamo il “problema” Sant’anna nel migliore dei modi! Con questo, non voglio dire che il risultato potesse essere in discussione ma se non fai quanto devi… di solito prendi delle gran “facciate”! In questo momento, i problemi più importanti li abbiamo fuori dal campo: il papà di Max Gelli è molto grave quindi, dal primo all’ultimo, non giochiamo con la dovuta attenzione anche se non possiamo… non giocare!!! “Show, must go on!” Questa è la vita… rispettiamo le sue regole anche se possono apparire molto crudeli!

La gara. Spronati anche da quanto ho appena detto, iniziamo con grande cattiveria dando l’impressione di volersi liberare velocemente dell’impegno. Non ce ne vogliano i ragazzi del Sant’Anna per questo…. è assolutamente un nostro “problema”. Otteniamo subito un buon break (5-3; 10-6) che fa ben sperare. Proprio il “Fra” si fa carico di chiudere positivamente qualsiasi pallone il “Cri” (confermato in regia) gli proponga (15-12). I torinesi provano a tornare in corsa (20-18) ma sono respinti al mittente grazie ad una nostra piccola accelerazione (25-20). Bene, ma… Al cambio di campo sembra che abbiamo anche cambiato maglie: pronti? via! Ed il Sant’Anna si trova 5 a 1! Ma come? (dice coach Coscia) e con due urlacci mette a posto la situazione (1-5; 10-8; 15-12). Gli ospiti non riescono a giocare al nostro ritmo e si sciolgono pian piano (20-15). Ci portiamo, senza colpo ferire, sul 23 a 16… poi, improvvisamente, cerchiamo di rendere interessante la gara (non sono di certo, mie parole) nel tentativo di far divertire i nostri supporters che avevano rinunciato all’ultima sfilata di sua maestà “IL CARNEVALE”. Ci travestiamo, quindi, da buoni Samaritani e consentiamo ai torinesi, tra lo stupore generale, di portarsi sul 23 a 24 (!!!!!!!!!) con a disposizione, quindi, un set ball. Chiudiamo il cambio palla… (24-24); subiamo la loro reazione (24-25); ancora parità (25-25); gran muro che induce gli avversari all’errore (26-25); capitan Teo chiude (27-25). I nostri tifosi si sono divertiti e ringraziano con un boato che scende dalle gradinate del Piacco e ci investe piacevolmente. Un’occhiata all’orologio… se ci diamo una mossa, magari facciamo anche un salto alla sfilata (scherzo, ovviamente!). Gli avversari si rivelano profondi denigratori del Carnevale e tentano, in tutte le maniere, di renderci dura la vita (3-5; 9-10; 13-15). Entra Mormone che, esattamente come aveva fatto sette giorni fa Cristian, imprime un’altro volto alla gara cambiando di colpo il nostro modo di giocare (20-19). Trovato il vantaggio giochiamo di nuovo con grande attenzione (21-19). Dopo un perentorio cambio palla, capitan Teo infila una serie di battute davvero devastanti… gli ospiti non riescono più ad attaccare e commettono degli erroracci imperdonabili (24-20). Ancora il capitano che picchia dai nove metri e… chiude con un ace (25-20)! Bravi Raga… al di sopra di tutto… resta, ancora una volta, il risultato conseguito che, senza alcun dubbio, dedichiamo a Massimo. Per quanto ci riguarda… un altro passo avanti!

Olimpia MOKAOR vs SANT’ANNA Volley: 3 – 0.
(25/20; 27/25; 25/20).
Innocenti (0); Bertolini (12); Vincenzi (12); Piazzano (11); Gherardi (3); Marcotto (11); Carisio (L); Mormone (0); Caramaschi (1); Costanzo (0); Lessona; Mucci.
Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Ultim’ora…
Come temevano, papà Gelli non ce l’ha fatta: è andato avanti, come dicono gli Alpini! Il nostro più grosso abbraccio a Massimo ed a tutti i suoi cari che sono chiamati ad affrontare una partita ben più importante della nostra !!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*