venerdì , 20 settembre 2019
Novità
Home » miscellanea » PASSO INDIETRO DELL’S2M VOLLEY MOKAOR VERCELLI

PASSO INDIETRO DELL’S2M VOLLEY MOKAOR VERCELLI

Coppa Italia: biancorosse sconfitte al tie-break dall’Email.it Canavese Volley

 

EMAIL.IT CANAVESE VOLLEY-S2M VOLLEY MOKAOR VC 3-2

(25-23; 16-25; 16-25; 25-18; 15-9)
 

EMAIL.IT CANAVESE VOLLEY: Guglielmetti 7, Tamone 17, Colizzi 14, Nogarotto 13, Lettieri 5, Favot 15, Ponchia (L); Moro, Mercando, Bona ne, Di Blasi ne. All. Davide Scali. Vice-all. Barbara Medici.

Ace 8 (Colizzi, Lettieri e Tamone 2; Guglielmetti e Nogarotto 1).

Muri 8 (Favot 4; Colizzi 2; Nogarotto e Tamone 1).

Battute sbagliate: 8. Errori-punto totali: 32.

 

S2M VOLLEY MOKAOR VC: Siega 3, Fabbian 6, Di Rosa 7, Olivieri 18, Raimondi 10, Negro 13, Borrini Roberta (L); Atanassi 8, Segnan 2, Zardo (L), Zambon 1, Borrini Federica ne, Chieregato ne. All. Alberto Colombo. Vice-all. Renato Piccolo.

Ace 11 (Atanassi, Negro, Raimondi e Siega 2; Di Rosa, Olivieri e Zambon 1).

Muri 4 (Negro 2; Di Rosa e Segnan 1).

Battute sbagliate: 6. Errori-punto totali: 26.

 

ARBITRI: Marco Rigano di Torino e Vincenzo Stingone di Avellino.
 

IVREA (TO) – Il risultato è il medesimo di tre giorni prima, ma il suo significato è profondamente diverso. Sabato sera l’S2M Volley Mokaor Vercelli femminile si è arreso per 3-2 all’Email.it Canavese Volley nell’incontro valevole per la terza giornata d’andata del girone 2 della Coppa Italia di serie B, esattamente come mercoledì sul terreno dell’IBL Bioenergia Casale. Se però al PalaFerraris monferrino Yleana Siega e compagne avevano tenuto testa a un avversario di serie superiore portandosi addirittura sullo 0-2, al liceo scientifico “Gramsci” di Ivrea, di fronte ad un team maggiormente alla loro portata, hanno disputato una prestazione in chiaroscuro: distratta nel primo set, iniziato ad handicap e perso sul filo di lana (25-23); brillante nel secondo e nel terzo, chiusi entrambi a 16 mettendo in mostra il proprio repertorio migliore; anonima infine negli ultimi due, vinti senza discussioni dalle padrone di casa per 25-18 e 15-9. Tutto ciò nonostante la squadra del presidente Roberto Borrini potesse contare nuovamente sulla capitana Valentina Di Rosa e sulla giovane Martina Atanassi, indisponibili a Casale, e benché il tecnico canavesano Davide Scali e la sua vice Barbara Medici non avessero a disposizione un prezioso martello quale Valentina Bona – fermata dalla frattura dello scafoide – e lamentassero problemi in palleggio con Marina Di Blasi febbricitante, in panchina solo per onore di firma, e Pamela Guglielmetti ugualmente in campo nonostante un lutto familiare. Un passo indietro per le bicciolane che, contemporaneamente al perentorio successo per 3-0 del Casale sul Settimo, dà alla classifica del raggruppamento questa fisionomia: IBL Bioenergia 8, Lilliput 6, Email.it e Mokaor 2. 
Il nostro approccio alla partita – riconosce coach Alberto Colombo è stato completamente sbagliato, poi abbiamo giocato discretamente bene per due set. Nel quarto, avanti per 2-1, dopo i 15 punti sono bastati alcuni errori a metterci in difficoltà. Dobbiamo ancora imparare a imporre il nostro gioco, mentre ci esprimiamo meglio contro squadre più forti. Mancano tre settimane al campionato: adesso, con tre partite consecutive in casa, dobbiamo cercare di vincerne qualcuna”. Il primo di questa terna di incontri è rappresentato da S2M Volley Mokaor-Lilliput Settimo, che andrà in scena al PalaPiacco sabato 29 settembre dalle ore 21. Il match sarà preceduto da un’amichevole infrasettimanale con il Bentley Pinerolo, mercoledì sera presso la palestra “Lanino” di corso Tanaro.

 

L’S2M Volley Mokaor si schiera sul terreno di Ivrea con Yleana Siega e Claudia Olivieri sulla diagonale di palleggio, Simona Negro e la capitana Valentina Di Rosa al centro, Nicole Fabbian e Laura Raimondi in posto 4 e Roberta Borrini libero. Le titolari dell’Email.it Canavese Volley sono Pamela Guglielmetti, Claudia Nogarotto, Laura Favot, Francesca Colizzi, Katia Tamone, Valeria Lettieri e il libero Laura Ponchia.

Il Canavese inaugura il primo set con un parziale di 7-2: deficitaria la ricezione vercellese sui servizi di una Tamone subito pimpante e di Colizzi. Una ribattuta di Favot manda le squadre sull’8-4. I problemi dietro continuano e Fabbian, subìto un punto diretto su battuta, sull’11-6 cede il posto a Martina Atanassi, che chiama la squadra alla riscossa, ben supportata da Siega in servizio, e Scali chiede tempo sul 13-10. L’Email.it concede qualche errore e, dopo la sosta sul 16-14, arriva il pareggio sul 16-16 con una schiacciata out di Lettieri. Federica Segnan dà un breve cambio a Di Rosa e Giulia Moro rileva in seconda linea Nogarotto. Però l’S2M fatica ancora in ricezione e Tamone (7 punti in questo parziale) beffa il muro scomposto biancorosso siglando il 21-18. Mercando dentro per Favot in battuta e Nogarotto rientra per Moro. La Mokaor reagisce: Di Rosa dice no a muro a Nogarotto, Olivieri mette a segno un mani e fuori e Atanassi fa 23-23 dalla linea dei nove metri. L’ultimo guizzo è però ancora di marca eporediese con Nogarotto e Favot, e si cambia campo sul 25-23.

L’S2M prende in mano il match nel secondo set. I servizi di Atanassi e i mani out di Raimondi e soprattutto Olivieri fanno male, disorientando il Canavese e lanciando le ospiti sul 3-8. Raimondi ok in battuta, al contrario di una spenta Favot, il cui errore fa segnare 5-11 al display elettronico. Una fase di appannamento per le biancorosse, lavorate efficacemente ai fianchi dalle avversarie, consente alle locali di limare 4 punti, ma dopo il time-out di Colombo il muro-difesa si ricompatta e il vantaggio riprende consistenza sul 12-16 con Negro. Sul 14-17 dentro Moro per Nogarotto. L’intesa tra Guglielmetti e Favot si sbriciola e partorisce errori in sequenza; la Mokaor prosegue in scioltezza, senza più dover temere il ricongiungimento. Ci pensa Negro con due micidiali battute vincenti a mandare in archivio la frazione sul 16-25.

Anche il terzo set nasce sotto una buona stella: un servizio sbagliato da Nogarotto, un ace di Raimondi e una fast letale di Negro regalano all’S2M un margine di tre punti, con Atanassi che chiude il primo terzo della frazione sul 5-8. Il Canavese non ci sta, salva palloni apparentemente persi e una scatenata Colizzi sospinge le compagne sul 10 pari prima che Tamone finalizzi dalla linea dei nove metri il sorpasso. Fabbian rileva un’Atanassi in calando. La Mokaor si risolleva e assesta il morso del cobra: pareggiati i conti con Raimondi, spicca il volo con le battute pungenti di Di Rosa, le murate di Negro, un’ottima retroguardia comandata con puntualità da Roberta Borrini e le stilettate di un’Olivieri (suo il punto dell’11-17) ben imbeccata da Siega. Ancora Olivieri, Negro in fast e Raimondi consolidano il margine (12-20). Una serie di sostituzioni (Mercando per Colizzi in battuta e Moro per Lettieri da un lato, Segnan per Di Rosa e Zardo per Borrini dall’altra) accompagna il set alla conclusione sul 16-25, decisa da Siega con due imprendibili battute. 

Nel quarto set il corso dell’incontro si inverte. Iniziale battaglia punto a punto, poi due marcature di Tamone e due attacchi fuori misura di Di Rosa, che fa spazio a Segnan, lanciano le biancoblù sul 10-6. La Mokaor reagisce e si riporta a –1 (11-10) con Olivieri e Raimondi, poi, staccatasi nuovamente sul 15-12, riparte alla carica con un break di 0-5 ispirato dai servizi di Giulia Zambon, subentrata ad Olivieri. Improvvisamente, però, finisce la benzina. La ricezione vercellese cede di schianto sui palloni di Nogarotto e Lettieri, Favot si esalta a muro e Guglielmetti giostra la squadra con facilità mandando a nozze Tamone. Di Lettieri il punto del 25-18 direttamente dal servizio. Nel finale scampoli di gioco per Moro al posto di Nogarotto.

Nel quinto set S2M in affanno e costretto a rincorrere una Canavese tutto grinta. In campo Olivieri, Di Rosa e Roberta Borrini dal primo scambio. Colombo deve chiedere time-out già sul 4-2 dopo la correlazione vincente tra la battuta di Favot e l’opposizione a rete di Tamone. Le bicciolane concedono a se stesse e ai propri tifosi solo alcune belle combinazioni, vanificate però da tre errori in battuta e dall’incisivo muro avversario. Atanassi dà un breve cambio a Raimondi; si cambia campo sull’8-5 targato Colizzi. Riordinate le idee sulla sospensione chiesta da Scali sul 10-7, le padrone di casa, con Moro nuovamente dietro i tre metri per Nogarotto, gestiscono bene il cambio palla e Guglielmetti, dopo essere rientrata per Mercando chiamata ad alzare il muro, regala loro il successo con l’ace del 15-9. Gli ultimi due punti vercellesi portano la firma di Fabbian e Di Rosa.

 

Ufficio stampa ASD S2M Volley Vercelli
Stefano Tubia – (+39) 333.4997540


Per saperne di più sull’ASD S2M Volley Vercelli, vai su
www.s2mvolley.it

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*