martedì , 23 aprile 2019
Novità
Home » miscellanea » S2M Volley il punto che serviva, ma non siamo contenti

S2M Volley il punto che serviva, ma non siamo contenti

Serie C 24a Giornata

LA RISAIA-F.LLI VINZIO S2M -COGNE 2-3 25/23 – 25/23– 25/27 – 20/25 – 9/15

pallavolo femminile

La Risaia –F.lli Vinzio: Bertinazzi, Zenoni, Siega, Zambon, Chiais, Borrini F., Borrini R, Ticozzelli, Cantoni, Galli, Savino ( L ), Zardo – All. Bussi.

Che bastasse un punto per la salvezza era quasi certo, ma che la S2M potesse essere sconfitta dalla ultima in classifica, non era sicuramente prevista.

Pur con una formazione in emergenza, che oltre alle solite infortunate doveva fare a meno anche di Segnan, La Risaia-F.lli Vinzio, non è stata in grado di gestire l’ emergenza e con una prestazione da parte di tutti veramente mediocre è riuscita a regalare la vittoria al Cogne, che ha giocato con il cuore e senza problemi alcuni.

Per contro le bicciolane con una formazione inedita e mai provata, sono riusciti a complicarsi la vita in modo inopinabile.

Anche nei due set vinti, rischiando moltissimo, la S2M non aveva mai dato l’ impressione di poter dominare la partita.
Le ragazze della pallavolo
E pensare che la gara poteva finire con un logico 3-0 a favore delle vercellesi, ma quando sul 23-20 Siega e compagne hanno incominciato a sbagliare sino a regalare il periodo alle valdostane per 25/27, tutto è incominciato a complicarsi, tanto che la rottura degli equilibri della squadra, già in difficoltà nei set vinti, si sono definitivamente rotti ed hanno permesso al Cogne di ottenere prima una rimonta e poi una vittoria insperata e meritata.

Da segnalare tra le file biancorosse la sola Bertinazzi che ha meritato con le sue bordate vincenti più della sufficienza.

Il prossimo turno, penultima di campionato, è previsto per La Risaia F,lli Vinzio sabato a Bra, contro la seconda forza del torneo.

Probabilmente i 34 punti in classifica della S2M saranno sufficienti per mantenere senza rischi la serie C per il terzo anno consecutivo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*