venerdì , 15 novembre 2019
Novità
Home » miscellanea » Stamperia Alicese Santhià – Olimpia MOKAOR Vercelli: 3-0.

Stamperia Alicese Santhià – Olimpia MOKAOR Vercelli: 3-0.

GLI INGREDIENTI… … PER ASPETTARSI UN GRANDE SPETTACOLO C’ERANO TUTTI (BASTA SOLO UNA PAROLA: DERBY) MA, SENZA DUBBIO, SIAMO MANCATI PROPRIO NOI. SANTHIA’ NE APPROFITTA ALLA GRANDE E CI RISPEDISCE AL MITTENTE CON GRAVI PERDITE! La cronaca. Fin dai primi scambi si capisce che sarà dura per tutti; le due squadre non si tirano indietro su nessun pallone e si procede punto a punto (4-5). Il muro del Santhià frena il nostro attacco (10-8) ma la gara è apertissima ed è Oppezzo che trascina i nostri (15-14). Due nostri errori incredibili in contrattacco consentono al Santhià di piazzare il primo allungo (20-17) e, di fatto, il set termina qui. Si prosegue ancora con le squadre che mantengono il cambio palla ed i padroni di casa chiudono il parziale (25-21). Secondo set. Subiamo psicologicamente la fine del primo periodo mentre Santhià gioca a cavallo dell’entusiamo (5-2) ma reagiamo molto bene ed infiliamo un parziale di 7 a 0 portandoci in netto vantaggio grazie ad un turno di servizio devastante di Capitan Oppezzo (6-10). Neanche il tempo di fiatare che il Santhià si riporta sotto: la nostra rice va in tilt e non chiudiamo più da posto 4 (11-10). Si procede di nuovo punto a punto con le due squadre che fanno fatica in cambio palla ma che riescono a sfruttare al meglio il loro contrattacco (14-15; 20-18). Ancora una volta, però, è la nostra ricezione che non consente a Gombi di dirigere al meglio il cambio palla ed i padroni di casa se ne vanno (25-21). Terza frazione. E’ facile che in queste situazioni la squadra sotto due a zero non riesca più ad esprimersi al meglio e subisca una pesante lezione ma ciò non ci succede anzi continuiamo a cercare di riaprire la gara con grande determinazione. Si ricomincia da dove avevamo finito: si gioca palla su palla (5-4; 10-9). Finalmente la rice funziona al meglio ed acquistiamo più sicurezza dando l’impressione che la partita sia ben lontana da essere finita. Santhià comunque non molla (15-14) e non riusciamo a dare la spallata necessaria per trovare il break; al nostro contrattacco si oppone un buon muro dei padroni di casa e si prosegue in perfetto equilibrio (20-18). Un errore di Piazzano in contrattacco ed una decisione così così del Direttore di gara concedono il doppio vantaggio al Santhià che (bravi loro!) non si fa sfuggire la ghiotta occasione e chiude set e partita (25-22). Che dire? Mi astengo da qualsiasi commento perchè abbiamo disputato una brutta gara in quanto non siamo riusciti a sfruttare e concretizzare le molte occasioni che ci siamo costruiti e che ci avrebbero probabilmente consentito di ottenere un risultato ben diverso. Ne parleremo negli spogliatoi con i dati alla mano ed a “bocce ferme”. Non mi resta altro da fare se non complimentarmi con i cugini santhiatesi che hanno dimostrato di avere, per lo meno in questo momento, qualcosa in più rispetto a tutte le altre contendenti del nostro girone. Dimenticavo… lasciamo stare i voli pindarici e cominciamo a giocare (meglio a vincere) una partita alla volta ad iniziare dalle prossime due e poi vedremo. Il campionato è ancora lungo e nulla è compromesso (per nostra fortuna). Certo che se continuiamo a vedere tutto nero ed a martellarci i “c…….” da soli… PALL. SANTHIA’ – MOKAOR Vercelli: 3 – 0 (25-21; 25-21; 25-22). Gombi (0); Oppezzo (14); Piazzano (14); Morri (4); Gherardi (6); Caramaschi (1): Vancetti (libero); Bertolini F. (1); Vincenzi (2); Innocenti (0); Marcotto (1); D’Amico (1). Allenatore: Dario Balsamo; Vice all. : Michele Bertolini.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*