venerdì , 15 novembre 2019
Novità
Home » miscellanea » Un arbitraggio scandaloso costringe la Mokaor alla resa

Un arbitraggio scandaloso costringe la Mokaor alla resa

RIVANAZZANO – S2M MOKAOR             3-2      25/20  25/17 23/25 13/25 15/10
S2M Mokaor:  Segnan, Negro, Siega, Di Rosa, Borrini F., Atanassi, Olivieri,Zambon, Zardo (L), Chieregato.
ALL. Zaino
 

Nella 8° giornata del torneo di B2, la Mokaor era impegnata nel match salvezza a Rivanazzano.
Dopo la convincente vittoria di sabato scorso contro il Giaveno, la S2M era attesa alla conferma dei progressi ottenuti con la cura di mister Zaino, nonostante si dovesse afrontare un avversario molto quadrato.
Ed in effetti,visto l’ organico ridotto dagli infortuni che chiaramente non permettono alla squadra di allenarsi in modo  ottimale, la Mokaor ha dato dimostrazione di carattere e di compattezza recuperando una situazione di gara, che vedeva le biancorosse sotto di 2-0.
Le pavesi sanno che il match contro le bicciolane rappresentano per loro una sorta di ultima spiaggia.
Infatti l’ inizio della gara è ad appannaggio del Rivanazzano, che giocando con grande determinazione, riesce a mettere in difficoltà la S2M, veramente molto contratta, che per due set subisce l’ iniziativa avversaria, sino ad un pesante 2-0, dove le vercellesi pur non giocando male non riescono a mettere in difficoltà le giallo-blu.
Ma nel 3° set, la Mokaor si ricorda che i tempi sono cambiati ed incomincia a ribattere colpo su colpo al Rivanazzano, che cede il periodo per 23/25.
La ripresa del gioco del 4° Set vede la Mokaor convinta nei propri mezzi tanto che la squadra gioca bene a tal punto da lasciare il  Rinazzano sul 13/25.
Si va dunque al tie breack, con le vercellesi motivatissime.
 

Parte bene la Mokaor che si porta sul 0-4, ma poi una serie di errori ed alcune decisioni arbitrali eclatanti,  le lomelline si portano i parità.
Ma nonostante tutto, Di Rosa e Compagne, ci sono e riescono a fare il cambio campo sul punteggio di 4/8.
Occorre far notare che il punteggio, nel quinto set, era a favore della Mokaor, nonostante già due decisioni arbitrali ( una invasione invertita e un adotto del soffitto mai esistito) che hanno penalizzato la S2M.
 Ma la perla  alla prestazione di Apollonio Marco e D’ Amora Stefano, rispettivamente di Milano e Monza raggiunge il culmine quando dopo aver convalidato il punto del 6-10 , toglievano inspiegabilmente  il vantaggio ottenuto, riportando le squadre sul 6-9 ed interrompendo il gioco per 2 minuti.
Alla ripresa della gara la S2M è i crisi. Le due ore di partita giocate con il solo sestetto base si fanno sentire.
Si galvanizzano le pavesi e con facilità vincono la frazione per 15/10.
Molto alterato tutto lo staff binacorosso ed in particolare il presidente Borrini:
“ Non ho mai creduto che una partita potesse essere falsata dagli arbitraggi, ma dopo il comportamento dei due direttori nel 5° set, devo proprio ricredermi”.
 

Ma nonostante la sconfitta, il punto ottenuto ha comunque fatto in modo di muovere la classifica.
La Dirigenza biancorossa è contenta per i notevoli progressi ottenuti dalle atlete allenata da Fabrizio Zaino, a prescindere che l’ organico si sta allenando a ranghi ridotti.
Pur rimanendo al terzultimo posto della graduatoria, la Mokaor avvicina Giaveno, Canavese e Lagnano, avversari alla portata della S2M
 

Il prossimo turno per la Mokaor è previsto sabato 8 dicembre dove al Palapiacco scenderà la corazzata Pinerolo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*