martedì , 19 febbraio 2019
Novità
Home » miscellanea » Volley FOSSANO – Olimpia MOKAOR VC

Volley FOSSANO – Olimpia MOKAOR VC

RICORDATE: MAI GIOCARE DI VENERDI E PIU’ CHE MAI… IN TRASFERTA!
Come saprete la gara è stata anticipata per consentire ai nostri avversari di prepararsi al meglio per la Final Four di Coppa Piemonte quindi abbiamo concordato la data di venerdi, 30 gennaio. Siamo partiti con il piede sbagliato (il pullman è arrivato in ritardo di 45 minuti) e siamo tornati con le pive nel sacco…

La gara.
Volley FOSSANO – Olimpia MOKAOR: 3 – 1.
(25/17; 26/24; 16/25; 25/23).
Mormone (1); Vincenzi (11); Piazzano (15); Bertolini (11); Gherardi (10); Marcotto (10); Carisio (L); Vancetti (0); Innocenti (0); Caramaschi (2); Lo Sapio.
Allenatore: Roberto Coscia; Vice all.: Sergio Vigliani.

Come dicevo, siamo partiti in ritardo, siamo arrivati di corsa o quasi, abbiamo patito la palestra (bella ma davvero bassa e con colori ipnotici), avevamo ancora Gherardi così così e ci siamo dimenticati di giocare il primo set! Questo il quadro di partenza che, comunque, pian pianino siamo riusciti a modificare tant’è vero che si “respirava” aria di quinto set (assolutamente meritato) ma… nel quarto parziale non avevamo fatto i conti con la verve creativa del secondo arbitro che ci ha fischiato contro un fallo inesistente, non ha voluto sentir ragioni, ci ha costretto a giocare in posizione di ricezione errata fintanto che non è risultato PALESE che aveva preso un granchio (o due!) ma non è certo tornato sui suoi passi. Per difenderci abbiamo preannunciato reclamo (confermato a fine gara e già inoltrato agli organi competenti!) ottenendo il seguente commento del direttore di gara: “Fate pure, tanto…”. Nel frattempo, abbiamo perso il quarto parziale 25 a 23. Certo è facile dire “dovevate battere anche l’arbitro” ma non lo è altrettanto da fare! Resta il fatto di essere stati inequivocabilmente danneggiati!
Parliamo di pallavolo giocata, che è meglio!
Dopo i primi scambi, appare evidente che Fossano non è certo distratto dal prossimo impegno di Coppa Piemonte mentre, per quanto ci riguarda, non siamo ancora scesi in campo. La nostra ricezione è in grossa difficoltà ed il nostro attacco fa una fatica boia a metter palla a terra (5-3; 10-6). Facciamo qualcosina di meglio (non era poi così difficile) e diamo l’impressione di riaprire il set (15-12). Fossano non ci sta e respinge al mittente ogni nostro tentativo di rimonta (20-16) anzi, piazza una zampata pesantissima e chiude il set (25-17). L’inizio del secondo parziale sembra la fotocopia del primo ma, fortunatamente, cominciamo a giocare (5-3; 10-8; 15-13) mantenendo sempre il punteggio in equilibrio. Più volte otteniamo il pari ma poi combiniamo sempre qualcosa che permette ai padroni di casa di riportarsi avanti (18-18; 21-21; 23-21). Stringiamo i denti e annulliamo due set ball al Fossano (24-24). Al terzo tentativo è il muro dei padroni di casa che chiude il set (26-24). Forse, punti sul viso, torniamo in campo con ancor maggior determinazione ed aumentiamo notevolmente il ritmo (5-4); Fossano sembra cedere e, per la prima volta, passiamo a condurre (8-10). Ora siamo noi che dettiamo legge, teniamo il cambio palla ed il nostro contrattacco fa la differenza (10-15; 12-20).Il set è ampiamente chiuso e ci disponiamo mentalmente a disputare un’altro parziale (16-25). Rinfrancati dal set vinto, giochiamo bene e teniamo il naso davanti (4-5; 5-7). A questo punto scatta lo show arbitrale (che vi risparmio perchè dovrei scrivere per qualche ora) e ci ritroviamo di nuovo sotto (10-8; 15-13). Questa volta non ci stiamo davvero e ci riportiamo in parità (20-19; 21-21). Ora è Fossano che ha il braccino ma, purtroppo, sono due nostri errori a dare di nuovo il vantaggio ai padroni di casa (23-21) che, questa volta, non si lasciano più sfuggire l’occasione di chiudere la partita (25-23) anche se indubbiamente aiutati, soprattutto nell’ultima azione di gioco. Da chi? Fate voi… … … Ma, no!… Dalla fortuna, davvero.
Resta il rammarico per come abbiamo perso ma pensate che:…
abbiamo disputato un’ottimo girone d’andata vincendo 11 gare su 13;
abbiamo perso solo fuori casa e quasi tutti i nostri avversari diretti dovranno venire al Piacco (ad iniziare dal Villanova);
abbiamo superato notevoli difficoltà “stagionali”;
chiudiamo con il terzo posto in classifica in zona play-off…
quindi… non possiamo che essere soddisfatti e continuare così cercando di fare ancora meglio!
Ce la faremo? Ai posteri, l’ardua sentenza.. mentre noi ce la metteremo tutta. Statene certi!!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*